Attivo tra gli anni ’70 ed i primi anni 2000, Bruno Sapiente si è occupato di pittura, grafica, scultura e performance. La sua poetica è legata principalmente ai problemi del colore, della materia, della forma, mentre i temi affrontati sono il rapporto uomo-natura e i contrasti che accompagnano l’esistenza umana. (cfr. Stefano Fugazza, catalogo per la Mostra al Castello Anguissola, 1998).